Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti. Se vuoi saperne di più, su privacy e cookie, clicca qui. Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso.
No

Emergenza Sicurezza

In questa pagina trovate tutti gli aggiornamenti sulla sicurezza nei luoghi di lavoro per contrastare la diffusione del Covid-19, le locandine da affiggere in azienda e altro materiale utile.

Banner Newsletter (6)

Comitati Territoriali Covid-19 per la Provincia di Udine

___________________________________

Conversione del DL Cura Italia: estese le proroghe in materia di ambiente e sicurezza:

Con la conversione in Legge del DL Cura Italia (G.U. 29 aprile 2020) sono state confermate ed estese le seguenti proroghe:

  • Deposito temporaneo dei rifiuti (art. 113-bis): raddoppiati i limiti quantitativi dei rifiuti in deposito, che passano a 60 mc (contro i canonici 30 mc) di cui al massimo 20 mc di rifiuti pericolosi (contro i 10 mc previsti). Esteso anche il limite temporale del deposito, che passa da 12 a 18 mesi.
  • Si ricorda che il deposito temporaneo, ai sensi dell’art. 183 del D.Lgs. 152/06, è il raggruppamento dei rifiuti presso il luogo di produzione ai fini del trasporto presso un impianto di trattamento.

Certificati, attestati, permessi, concessioni, autorizzazioni (art. 103): quelli in scadenza tra il 31 gennaio e il 31 luglio 2020 conservano la loro validità̀ per i 90 giorni successivi alla dichiarazione di cessazione dello stato di emergenza. Sono incluse le autorizzazioni ambientali, i termini di ritiro dei titoli edilizi e quelli di inizio e fine lavori di cui all’art. 15 del DPR 380/2001.

Allo stato attuale resta fissato al 30 giugno il termine per la presentazione del MUD, ma è plausibile che lo stesso venga ulteriormente differito con provvedimento dedicato.

_____________________________________

RIPARTIRE IN SICUREZZA >> PROTOCOLLO COVID-19

_____________________________________

Credito d'imposta per l'acquisto di DPI

Il credito d'imposta per la sanificazione dei luoghi di lavoro introdotto dal DL "Cura Italia" è stato esteso dal recente Decreto "Liquidità" dell'8 aprile (art. 30) anche all'acquisto di dispositivi di protezione individuale (DPI) e altri dispositivi di sicurezza atti a proteggere i lavoratori dall'esposizione accidentale ad agenti biologici e a garantire la distanza di sicurezza interpersonale.

Per la fruizione del credito è necessario attendere apposito decreto da parte del MISE.

_______________________________________

Disposizione della Regione FVG per il rientro al lavoro nelle attività non sanitarie

La Direzione Centrale Salute del FVG ha fornito prime indicazioni per la ripresa del lavoro da parte delle attività produttive.
Oltre alle misure di carattere generale, ambientale e personale già previste dal Protocollo sottoscritto tra Governo e Parti Sociali il 26 marzo (rispetto della distanza di almeno 1 m o in alternativa utilizzo delle mascherine, ricorso allo smart working ove possibile, pulizia e sanificazione periodica, cartellonistica, ecc.) sono state introdotte alcune novità, tra cui:

  • la possibilità (a scelta del Datore di Lavoro, è una disposizione facoltativa) di far sottoscrivere ai lavoratori che rientrano un questionario con cui attestare il proprio stato di benessere
  •  l'invio a tutti i lavoratori di una comunicazione con indicazioni per i soggetti fragili o a rischio (soggetti con più di 65 anni, immunodepressi, affetti da patologie croniche, ecc.). Questi lavoratori sono invitati a contattare il proprio medico curante o lo specialista di riferimento per valutare l'opportunità dell'astensione dal lavoro.

Una sintesi del documento, il questionario e una bozza di comunicazione sono disponibili nella sezione qui accanto

Vengono quindi fornite indicazioni sulla costituzione di un comitato aziendale per l'aggiornamento delle misure di tutela dal Covid-19 composto da Datore di Lavoro, RSPP, Medico Competente e RLS/RLST.

La Regione, infine, chiarisce che allo stato attuale i test sierologici non sono in grado di determinare l'immunità o meno all'infezione e pertanto non possono essere utilizzati per consentire l'ingresso o meno dei lavoratori nei luoghi di lavoro. 

L'unico sistema valido resta il tampone naso-faringeo, effettuabile solo dalle strutture regionali autorizzate.

____________________________________________________________________

Contributi ISI INAIL: sospeso il bando 2019 (a vare sul 2020) e prorogati i termini dei progetti in corso 

A fronte dell'emergenza in corso l'INAIL ha sospeso il bando ISI INAIL 2019, la cui partenza era prevista per il prossimo 16 aprile, e ha disposto la proroga dei termini amministrativi per i progetti ISI in corso.

Più in dettaglio, i termini ordinatori o perentori previsti nei bandi ISI per le fasi di verifica amministrativa, inclusi quelli per l'acquisizione di eventuali integrazioni documentali o ulteriori informazioni, sono sospesi dal 23 febbraio al 15 aprile. E' sospesa inoltre la decorrenza dei termini per le fasi di realizzazione e rendicontazione, relativamente ai progetti che hanno ricevuto il provvedimento di concessione nel periodo di emergenza.

Per i progetti in corso di realizzazione, in particolare per quelli che prevedono interventi di natura edilizia e che possono incontrare problemi di realizzazione, è possibile richiedere una proroga.

Maggiori info QUI

_______________________________________________________________

Sintesi dei comportamenti da adottare in seguito alla diffusione del COVID-19 --> SCARICA IL DOCUMENTO

CHECK LIST - Raccomandazioni della Direzione Centrale Salute FVG per prevenire la diffusione di COVID19 sul posto di lavoro --> SCARICA IL DOCUMENTO

Chiarimenti e approfondimenti sulle mascherine --> VAI ALL'ARTICOLO 

_______________________________________________________________

PROTOCOLLI

Protocolli presenti all'interno del DPCM del 26 aprile 2020

E’ stato firmato il  " Protocollo di regolamentazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus Covid-19 negli ambienti di lavoro"  . Confartigianato-Imprese Udine ne raccomanda la lettura e la diffusione tra gli interessati.  

IMPIANTI :  Protocolli di sicurezza per la manutenzione degli impianti

BENESSERE: Primi suggerimenti per la riapertura in sicurezza

_______________________________________________________________

ATTESTATI DEI CORSI DI FORMAZIONE IN MATERIA DI SICUREZZA E ATTREZZATURE DI LAVORO:
VALIDITÀ' FINO AL 15 GIUGNO

Gli attestati dei corsi di formazione in scadenza tra il 30 gennaio e il 15 aprile 2020, inclusi quelli relativi a corsi in materia di sicurezza sul lavoro (RSPP, addetti antincendio, addetti primo soccorso, ecc.)e quelli abitanti all'uso di attrezzature di lavoro (PLE, carrelli, gru su autocarro, ecc.) conservano validità fino al 15 giugno 2020 (art. 103 c. 2 del DL 18/2020)

_______________________________________________________________

Da affiggere in azienda (SCARICABILI)

Locandina misure per clienti - imprese asporto

Locandina misure igienico-sanitarie 

Locandina distanza di sicurezza

Locandina informativa per lavoratori in azienda 

Locandina informativa per fornitori