Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti. Se vuoi saperne di più, su privacy e cookie, clicca qui. Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso.
No

Incentivi per imprese di autotrasporto di merci per conto terzi

Presentazione domande dal 18 settembre 2017 al 15 aprile 2018

Finalità: 

Concessione di incentivi per il rinnovo e l’adeguamento tecnologico del parco veicolare, per l’acquisizione di beni strumentali per il trasporto intermodale, nonché per favorire iniziative di collaborazione e di aggregazione fra imprese del settore. Risorse disponibili pari a € 35.950,177.

Beneficiari: 

Imprese di autotrasporto di merci per conto terzi, attive sul territorio italiano, regolarmente iscritte al Registro elettronico nazionale e all’Albo degli autotrasportatori di cose per conto terzi.

Ambito di applicazione: 

  1. acquisto, anche in leasing, di autoveicoli, nuovi di fabbrica, adibiti al trasporto di merci: di massa complessiva a pieno carico pari o superiore a 3,5 a trazione alternativa a metano CNG, gas naturale liquefatto LNG e elettrica (Full Electric), nonché per l’acquisto di dispositivi idonei ad operare la riconversione di autoveicoli per il trasporto merci a motorizzazione termica in veicoli a trazione elettrica - (dotazione di 10,5 milioni di euro);
  2. radiazione per rottamazione di veicoli pesanti di massa complessiva a pieno carico pari o superiore a 11,5 tonnellate, con contestuale acquisizione di veicoli nuovi di fabbrica conformi alla normativa euro VI di massa complessiva a pieno carico pari o superiore a 11,5 tonnellate; (dotazione di 10 milioni di euro)
  3. per acquisizione anche in leasing, di rimorchi e semirimorchi, nuovi di fabbrica, per il trasporto combinato ferroviario (rispondenti alla normativa UIC 596-5) e per il trasporto combinato marittimo dotati di ganci nave (rispondenti alla normativa IMO), dotati di dispositivi innovativi volti a conseguire maggiori standard di sicurezza e di efficienza energetica, nonché per l’acquisizione di rimorchi e semirimorchi o equipaggiamenti per autoveicoli specifici superiori a 7 tonnellate allestiti per trasporti in regime ATP, rispondenti a criteri avanzati di risparmio energetico e rispetto ambientale. - (dotazione di 14,4 milioni di euro)
  4. per l’acquisto, anche in leasing, di casse mobili e rimorchi o semirimorchi porta casse, così da facilitare l’utilizzazione di differenti modalità di trasporto in combinazione fra loro, senza alcuna rottura di carico - (dotazione 1.050.177 euro)

L’importo massimo concesso per ogni singola impresa non potrà superare 700.000,00 euro.

I beni oggetto di contributo non possono essere alienati e devono rimanere nella disponibilità del beneficiario fino al 31 dicembre 2019, pena la revoca del contributo erogato

Contributi, costi ammissibili e intensità dell’aiuto: 

gli investimenti sono finanziabili esclusivamente se avviati in data posteriore alla data di pubblicazione del decreto attuativo (17 luglio 2017) ed ultimati entro il 15 aprile 2018.

a.1) Per automezzi di massa complessiva a pieno carico da 3,5 a 7 tonnellate, il contributo è pari a di € 4.000,00 per ogni veicolo CNG e pari a € 10.000,00 per ogni veicolo elettrico;

a.2) Per automezzi di massa complessiva a pieno carico pari a superiore 7 tonnellate, il contributo è pari a:

  • € 8.000,00 per ogni veicolo a trazione alternativa a metano CNG e 
  • € 20.000,00 per ogni veicolo a trazione alternativa a gas naturale liquefatto LNG 

a.3) Per la riconversione di autoveicoli di massa complessiva pari a 3,5 tonn. come veicoli elettrici, il contributo è pari al 40% dei costi ammissibili, comprensivi del dispositivo e dell’allestimento con un tetto massimo pari a € 1.000,00 

b) Per la radiazione per rottamazione o per esportazione extra U.E. con contestuale acquisizione di automezzi nuovi di fabbrica adibiti al trasporto merci di massa complessiva a pieno carico pari o superiore a 11.5 tonnellate (Euro VI) il contributo è pari a:

  • € 5.000,00 per ogni veicolo di massa complessiva a pieno carico da 11,5 t. a 16 t. 
  • € 10.000,00 per ogni veicolo di massa complessiva a pieno carico pari o superiore a 16 t.

c) Per rimorchi e semirimorchi il contributo è pari al: 

  • 10% del costo di acquisizione, in caso di medie imprese (con tetto massimo di € 5.000,00),
  • 20% del costo di acquisizione, in caso di piccole imprese (con tetto massimo di € 5.000,00),
  • solo per imprese non rientranti tra le PMI, il contributo è pari a € 1.500,00 tenuto conto che è possibile incentivare il 40% della differenza di costo tra tali veicoli intermodali dotati di almeno un dispositivo innovativo e veicoli equivalenti stradali; 

d) Sono finanziabili le acquisizioni di gruppi di 8 casse mobili e 1 rimorchio o semirimorchio porta casse per un importo pari a € 8.500,00.

Maggiorazioni previste (su espressa richiesta degli interessati): 

a) 10% per acquisizioni da parte di piccole e medie imprese, 

b) 10% per acquisizioni da parte di piccole e medie imprese aderenti ad una rete d’impresa. 

Presentazione domande: 

Le domande devono essere presentate a partire dal 18 settembre 2017 e fino al 15 aprile 2018, esclusivamente in via telematica e sottoscritte con firma digitale dal rappresentante legale dell’impresa, seguendo le specifiche modalità indicate sul portale dell’automobilista: www.ilportaledellautomobilista.it

Per le modalità di compilazione vedi l’informativa nella sezione a lato.

Modalità di attuazione: 

per le disposizioni di attuazione si rinvia allo specifico decreto nella sezione a lato.