Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti. Se vuoi saperne di più, su privacy e cookie, clicca qui. Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso.
No

SISTRI: chi parte a ottobre e chi a marzo

Lo schema dei soggetti obbligati e le relative date di partenza

Di seguito lo schema dei soggetti obbligati e le relative date di partenza.

Soggetti obbligati al 1 ottobre 2013
- Enti o imprese che raccolgono o trasportano rifiuti “speciali” pericolosi a titolo professionale (sono esclusi i trasportatori di rifiuti “urbani” pericolosi e i trasportatori dei propri rifiuti pericolosi fino a 30 kg o litri giorno ai sensi dell’art. 212 c.8 del TU ambientale; l’obbligo interessa anche i vettori stranieri che partono dall’Italia)
- Enti o imprese che effettuano operazioni di trattamento, recupero, smaltimento di rifiuti “speciali” pericolosi
- Nuovi produttori (sono i soggetti che sottopongono i rifiuti ad attività di trattamento ed ottengono nuovi rifiuti, diversi per natura o composizione rispetto a quelli trattati)
- Intermediari e commercianti senza detenzione di rifiuti pericolosi (sia rifiuti speciali che rifiuti urbani)

Soggetti obbligati al 3 marzo 2014

- Produttori iniziali di rifiuti “speciali” pericolosi, esclusi quelli non inquadrati in un’organizzazione di ente o impresa (inclusi i trasportatori dei propri rifiuti pericolosi fino a 30 kg o litri giorno ai sensi dell’art. 212 c.8 del TU ambientale)
- Comuni e le imprese di trasporto di rifiuti urbani della Campania