Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti. Se vuoi saperne di più, su privacy e cookie, clicca qui. Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso.
No

Finanziamenti per la sicurezza sul lavoro: pubblicato il Bando ISI INAIL 2016

È stato pubblicato il Bando ISI INAIL 2016 relativo a “finanziamenti alle imprese per interventi in materia di sicurezza nei luoghi di lavoro”. Di seguito si riportano i punti salienti dell’iniziativa.

1. OBIETTIVO

Incentivare le imprese a realizzare interventi finalizzati al miglioramento dei livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro. Possono essere presentate 4 tipologie di progetto:

Tipo progetto Cosa finanzia
1. Progetti di investimento Interventi finalizzati ad eliminare o ridurre i rischi dell’attività lavorativa e/o il rischio di infortunio
2. Adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale Adozione di un Sistema di Gestione della Sicurezza sul Lavoro (SGSL), adozione di un Modello di Organizzazione e Gestione (MOG) conforme all’art. 30 del D.Lgs. 81/08, adozione di un Modello di Responsabilità Sociale
3. Bonifica amianto Attività di rimozione e smaltimento di materiali contenenti amianto, incluso il rifacimento delle coperture. Non sono ammessi interventi conservativi (es. incapsulamento)
4. Progetti per micro imprese della ristorazione e del commercio al dettaglio di prodotti alimentari Ristrutturazione o modifica degli ambienti di lavoro al fine di ridurre il rischio di caduta; acquisto di attrezzature di lavoro al fine di ridurre i rischi da taglio, ustione o esposizione a rumore

2. AMMONTARE DEL CONTRIBUTO

L'incentivo è costituito da un contributo in conto capitale nella misura del 65% dei costi del progetto.
Per i progetti 1,2 e 3 il contributo massimo è pari a 130.000 euro, quello minimo a 5.000 euro (non esiste soglia minima per i progetti di adozione di modelli organizzativi presentati da imprese fino a 50 dipendenti). Per i progetti di tipo 4 il contributo massimo è pari a 50.000 euro, quello minimo 2.000 euro. 

I progetti che comportano contributi superiori a 30.000 euro possono ricevere un’anticipazione del 50%.

3. DESTINATARI

Per i progetti 1,2,3 sono destinatarie le imprese, anche individuali, iscritte alla CCIAA ed in regola con gli obblighi contributivi (ad esclusione delle imprese operanti nel settore della produzione agricola primaria e delle imprese destinatarie dei progetti di tipo 4).
Per i progetti di tipo 4 sono destinatarie le micro e piccole imprese, anche individuali, con i seguenti ATECO 2007: 56.10.11, 56.10.12, 56.10.20, 56.10.30, 56.10.41, 56.10.42, 56.10.50, 56.21.00, 56.29.10, 56.29.20, 56.30.00, 47.11.40, 47.29.90.

Sono escluse le imprese ammesse a contributo in precedenti bandi ISI INAIL e FIPIT.

4. RISORSE 

A livello nazionale sono stati stanziati oltre 244.000.000 di euro, di cui circa 67.000.000 per i progetti di bonifica amianto e 20.000.000 per le micro e piccole imprese della ristorazione e del commercio alimentare.

5. MODALITA' E TEMPI

5.1. Compilazione e invio della domanda

Le imprese avranno a disposizione il periodo dal 19 aprile al 5 giugno 2017 per compilare la domanda on line. Raggiunta la soglia minima potranno accedere alla procedura informatica per ottenere il codice identificativo utile alla partecipazione al click-day. Le imprese collocatesi in posizione utile saranno ammesse, qualora risultate idonee, a contributo.

Per informazioni: www.inail.it