Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti. Se vuoi saperne di più, su privacy e cookie, clicca qui. Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso.
No

Contributi a sostegno di progetti di imprenditoria femminile (L.R. 11/2011, art. 11, co 85 e 86)

Le domande potranno essere presentate a partire dalle h. 9.15 di lunedì 30/10/2017 e fino alle ore 16.30 di martedì 28/11/2017 alla CCIAA competente

Finalità: 

La Regione Friuli V.G. (tramite delega all’Unioncamere), per di incentivare la creazione di nuove imprese da parte di donne, concede contributi in c/capitale a sostegno di progetti di imprenditoria femminile:

Soggetti beneficiari: 

Le nuove Imprese femminili dei settori artigianato, dell’industria, del commercio, del turismo e dei servizi, iscritte al R.E.A. della CCIAA da meno di 36 mesi dalla data di presentazione della domanda, con sede legale o unità operativa oggetto dell’investimento sul territorio regionale.

Spese ammissibili: 

sono ammissibili le seguenti spese, per l’acquisto di beni nuovi di fabbrica, sostenute sia prima che dopo la presentazione della domanda:

1. Spese per investimenti funzionali relative all’acquisto (anche in locazione finanziaria) di:

  • Impianti specifici;
  • arredi; 
  • macchinari, strumenti ed attrezzature; 
  • beni immateriali (diritti di licenza, software, brevetti, know how);
  • hardware;
  • Automezzi strettamente strumentali all’attività d’impresa (esclusi quelli per imprese con attività ai trasporto merci su strada c/terzi)
  • sistemi di sicurezza (impianti d’allarme, blindature, sistemi antifurto, vetri antisfondamento, ecc. (con limite di spesa minima max di € 1.500,00);
  • Pubblicità e attività promozionali per l’avvio dell’impresa (con limite di spesa max di € 10.000,00).

2. Spese per la costituzione:

  • spese notarili e per consulenze finalizzate all’avvio dell’attività (onorario notaio); 
  • Spese necessarie all’avvio dell’attività, compreso business, (con limite di spesa max di € 10.000,00;

3. Spese di primo impianto:

  • Adeguamento o ristrutturazione dei locali produttivi (con limite di spesa max di € 40.000,00);
  • Realizzazione o ampliamento del sito internet (con limite di spesa massima di € 5.000,00);
  • Locazione dei locali per l’esercizio dell’attività per un periodo massimo di 12 mesi (con limite di spesa max di € 15.000,00);
  • avvio attività di franchising, limitatamente al diritto di ingresso (con limite di spesa massima di € 25.000,00) 

4. Spese per mirocredito:

  • premio e spese di istruttoria per l’ottenimento di garanzie a “prima richiesta” (con limite di spesa max di € 2.000,00),
  • interessi passivi e spese di istruttoria (con limite di spesa max di € 1.000,00).

Modalità di pagamento: 

Il pagamento delle spese di importo pari o superiore a € 500,00 deve avvenire esclusivamente tramite bonifico bancario o postale, ricevuta bancaria, o bollettino postale.

Limiti e intensità del contributo: 

l’intensità massima del contributo è pari al 50% della spesa ammissibile. L’importo del contributo è compreso tra € 2.500,00 (minimo) e di € 30.000,00 (massimo).

Modalità di presentazione delle domande: 

Le domande devono essere inviate all’indirizzo PEC della CCIAA competente per territorio (sotto indicate), esclusivamente tramite posta elettronica certificata (PEC) dell‘impresa richiedente, e devono essere sottoscritte con firma digitale dal legale rappresentante, ai seguenti indirizzi PEC:
CCIAA di Udinecontributi@ud.legalmail.camcom.it
CCIAA di Gorizia: agevolazioni@pec.fondogorizia.it
CCIAA di Pordenone: cciaa@pn.legalmail.camcom.it
CCIAA di Triestecciaa@pec.vg.camcom.it

Per informazioni:

Ufficio crediti e incentivi
tel. 0432.516774
fax. 0432.516764
email: ccastagnotto@uaf.it