Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti. Se vuoi saperne di più, su privacy e cookie, clicca qui. Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso.
No

Decreto Liquidità

Il governo Italiano con il recente “Decreto liquidità”, appena pubblicato in Gazzetta Ufficiale, ha previsto importanti strumenti di garanzia a favore degli istituti di credito che possono quindi concedere più facilmente finanziamenti per sostenere la liquidità di tutte le aziende.

Si segnala in particolare che entro il limite del 25% dei propri ricavi e comunque fino ad un massimo di 25.000 euro, le aziende potranno richiedere alla propria banca un finanziamento di durata fino a 6 anni, assistito da una garanzia statale al 100% e con l’inizio del rimborso del capitale non prima di 24 mesi dall’erogazione, senza dover attendere una preliminare valutazione riguardo al merito creditizio e con un tasso di interesse decisamente ridotto.

Le imprese più strutturate con fabbisogni di liquidità superiori potranno anch’esse usufruire di una garanzia statale al 100% ma in questo caso l’operazione, oltre a dover rientrare entro determinati limiti dimensionali, potrebbe essere soggetta alla valutazione del cosiddetto “merito creditizio” dell’azienda richiedente da parte del soggetto finanziatore.

Si segnala che le norme in parola si applicheranno fino al 31 dicembre 2020.

Avvertiamo che per la completa operatività di alcune di queste misure è necessario attendere specifica autorizzazione della Commissione Europea, pertanto è possibile che gli istituti di credito non siano immediatamente operativi al riguardo.

In ogni caso, con gli strumenti di garanzia previsti e l’ indicazione di procedure semplificate e veloci, il sistema bancario potrà avere a disposizione strumenti decisivi per sostenere la liquidità delle aziende, pertanto si consiglia di prendere contatto con la propria filiale di riferimento per avviare un eventuale richiesta di un finanziamento.

Per informazioni: 
DAVID ACCAINO
Ufficio Credito
credito@uaf.it