Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti. Se vuoi saperne di più, su privacy e cookie, clicca qui. Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso.
No

Emergenza Ambiente

Banner Newsletter (9)

In questa pagina trovate tutti gli aggiornamenti in materia di adempimenti ambientali durante il periodo di gestione dell'Emergenza Covid-19

_____________________________________________________

Conversione del DL Cura Italia: estese le proroghe in materia di ambiente e sicurezza:

Con la conversione in Legge del DL Cura Italia (G.U. 29 aprile 2020) sono state confermate ed estese le seguenti proroghe:

  • Deposito temporaneo dei rifiuti (art. 113-bis): raddoppiati i limiti quantitativi dei rifiuti in deposito, che passano a 60 mc (contro i canonici 30 mc) di cui al massimo 20 mc di rifiuti pericolosi (contro i 10 mc previsti). Esteso anche il limite temporale del deposito, che passa da 12 a 18 mesi.

Si ricorda che il deposito temporaneo, ai sensi dell’art. 183 del D.Lgs. 152/06, è il raggruppamento dei rifiuti presso il luogo di produzione ai fini del trasporto presso un impianto di trattamento.

  • Certificati, attestati, permessi, concessioni, autorizzazioni (art. 103): quelli in scadenza tra il 31 gennaio e il 31 luglio 2020 conservano la loro validità̀ per i 90 giorni successivi alla dichiarazione di cessazione dello stato di emergenza. Sono incluse le autorizzazioni ambientali, i termini di ritiro dei titoli edilizi e quelli di inizio e fine lavori di cui all’art. 15 del DPR 380/2001.

Allo stato attuale resta fissato al 30 giugno il termine per la presentazione del MUD, ma è plausibile che lo stesso venga ulteriormente differito con provvedimento dedicato.

___________________________________________________

PROROGHE IN MATERIA DI ADEMPIMENTI AMBIENTALI

Il D.L. 18/2020 (Decreto Cura Italia) ha previsto la proroga di numerosi adempimenti e scadenza in materia ambientale. Tra questi: