Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti. Se vuoi saperne di più, su privacy e cookie, clicca qui. Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso.
No

Imprese artigiane di piccolissime dimensioni (M) (Art. 60 bis L.R. 12/2002)

Intensità dell’incentivo

65% della spesa ammissibile

Imprese di piccolissime dimensione

imprese fino a 10 dipendenti e con fatturato annuo oppure totale di bilancio non superiore a 500.000,00 euro).

Iniziative finanziabili

Spese sostenute l’accesso al credito a alla bancabilità per:

a) l’ottenimento di garanzie su finanziamenti all’attività aziendale;
b) il pagamento di oneri finanziari su finanziamenti all’attività aziendale;
c) l’acquisizione di consulenze finalizzate alla pianificazione finanziaria aziendale. 

Le spese ammissibili

1. Per le iniziative di cui alla lettera a) sono ammesse le seguenti spese:

  • il premio e per l’istruttoria per l’ottenimento della garanzia, sostenuti nell’esercizio finanziario antecedente all’anno di presentazione della domanda;

2. Per le iniziative di cui alla lettera b) sono ammesse le seguenti spese:

  • gli interessi passivi (esclusi quelli fuori fido), oneri per l’istruttoria e la perizia per la concessione del finanziamento;

3. Per le iniziative di cui alla lettera c) sono ammesse le seguenti spese:

  • per consulenze relative alla redazione di un piano finanziario aziendale comprendente, tra l’altro l’analisi dei flussi di cassa, sostenute nell’anno antecedente la presentazione della domanda. 

Limiti di spesa

a. per le iniziative di cui alla lettera a): - importo minimo € 500,00; massimo € 5.000,00.
b. per le iniziative di cui alla lettera b): - importo minimo € 500,00; massimo € 10.000,00.
a. per le iniziative di cui alla lettera c): - importo minimo € 500,00; massimo € 3.000,00.