Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti. Se vuoi saperne di più, clicca qui. Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso.
No

Etichettatura nutrizionale? Sì, ma non in tutti i casi

A partire dal 13 dicembre 2016 le etichette dei prodotti alimentari preimballati dovranno essere integrate con una dichiarazione nutrizionale.

Si tratta della “tabella” cui siamo già abituati per molti prodotti alimentari e che riporta i 7 valori di energia, grassi, acidi grassi saturi, carboidrati, zuccheri, proteine e sale riferiti ai 100 grammi o millilitri.

Come gestire l’etichettatura

Questo obbligo, apparentemente oneroso per le imprese alimentari, può essere rispettato grazie ad un software estremamente semplice, efficace ed economico, sviluppato per le aziende associate da Confartigianato Alimentazione.

Con all’utilizzo di PrimoLabel, questo il nome scelto per il software online, le imprese alimentari possono infatti inserire semplicemente le proprie ricetta utilizzando un’ampia banca dati di ingredienti (o inserendo i dati dei propri) e generare immediatamente le proprie etichette complete di dichiarazione nutrizionale.

Le ricette, protette ed accessibili solamente all’azienda che le ha inserite, restano a disposizione dell’azienda che può così avere un archivio aggiornato dei propri prodotti, completo di tutte le schede tecniche necessarie a confrontarsi con gli organi di controllo in caso di necessità.

Il software è utile anche a chi realizza prodotti che vengono venduti sfusi o preincartati (ad es. panifici, pasticcerie, rosticcerie…) infatti permette di stampare anche delle schede tecniche del prodotto che da utilizzare per costruire il libro degli ingredienti che le aziende possono esporre vicino alle vetrine di vendita.

Tutti gli utilizzatori del software possono contribuire all’arricchimento della banca dati degli ingredienti inserendo le schede tecniche dei loro ingredienti. In questo modo un utilizzatore friulano può trovare tra gli ingredienti i dati del pistacchio di Bronte inserito da una azienda siciliana e verificato tramite la scheda tecnica del produttore. Viceversa un produttore extraregionale ha a disposizione le schede tecniche degli ingredienti locali friulani che vengono messi caricati sul sistema dai produttori locali per promuoverli a livello nazionale.

Chi è escluso

Il Regolamento europeo che norma l’etichettatura prevede un’esenzione dall’obbligo di inserire la dichiarazione nutrizionale per tutte le piccole imprese i cui prodotti siano “forniti direttamente dal fabbricante di piccole quantità di prodotti al consumatore finale o a strutture locali di vendita al dettaglio che forniscono direttamente al consumatore finale”.

Una Circolare del Ministero dello Sviluppo Economico e del Ministero della Salute ha poi chiarito come questo punto del Regolamento vada interpretato.

Di fatto soltanto le micro-imprese (imprese che abbiano meno di 10 occupati e un fatturato o bilancio annuale inferiore ai 2 milioni di euro) sono esentate dall’obbligo della dichiarazione nutrizionale, ma solamente per:

  • la vendita diretta “dal produttore al consumatore”, senza l’intervento di intermediari (direttamente nel proprio laboratorio di produzione, in spacci aziendali, negozi gestiti dal produttore stesso, ma anche in mercati, sagre e fiere…);
  • La fornitura a strutture locali di vendita al dettaglio, o alle collettività (con il termine “livello locale” ci si riferisce al territorio della provincia e delle province contermini a quella ove ha sede il produttore).

Anche le imprese esentate dalla dichiarazione nutrizionale sono comunque tenute ad etichettare i propri prodotti ed ha prestare particolare attenzioni ad evidenziare correttamente gli allergeni.

Come utilizzare il software di Confartigianato Alimentazione

Chi desidera provare il software per l’etichettatura di Confartigianato Alimentazione, può contattare l’Ufficio Categorie di Confartigianato-Imprese Udine (dott. Luca Nardone - lnardone@uaf.it - 0432 516748) per ottenere le indicazioni necessarie.

L’acquisto del software va effettuato online utilizzando un link che fornito alle aziende associate che lo richiedono.