Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti. Se vuoi saperne di più, su privacy e cookie, clicca qui. Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso.
No

Nicli Impianti s.r.l. - Carpacco di Dignano

ILLUMINANO IL FRIULI DA OLTRE 50 ANNI

DUE GENERAZIONI DI IMPRENDITORI CHE LAVORANO FIANCO A FIANCO, UNITI ANCHE DAL RISPETTO PER LE PERSONE CHE COLLABORANO CON LORO

Una famiglia. Una vera famiglia. Prima ancora che un’impresa.
E’ questa l’espressione più appropriata per descrivere la Nicli Impianti. Lo capiamo sin dalle prime parole scambiate con Enrico Nicli e con suo figlio Gianni. Un padre e un figlio che non si interrompono, che si scambiano occhiate di intesa e che lasciano l’uno all’altro il tempo e lo spazio di raccontare la loro personale storia in azienda. Un dialogo che da subito colpisce per il rispetto, l’entusiasmo e la passione di queste due generazioni di artigiani legate dall’amore per la loro impresa e dalla stima nei confronti delle persone che lavorano con loro.
Alle loro spalle ci sono le foto che raccontano cinquant’anni di attività. Volti e cantieri che fanno rivivere un po’ anche la storia del nostro Friuli. A partire da quel lontano 1968 in cui Enrico, ancora giovanissimo, decise di mettersi in proprio nonostante il papà, dipendente dell’Enel, lo sconsigliasse di fare quel passo.
Lui però voleva provarci e dopo un’esperienza come dipendente, aprì la sua prima attività artigianale, la Nicli Enrico, per realizzare impianti elettrici civili. Piano piano la ditta si ingrandì sia per numero di collaboratori che per attività e fu così che nel 1974 passò all'impiantistica elettrica industriale e di illuminazione pubblica.
“Ho avuto molti collaboratori in questi 50 anni – ci racconta Enrico – e per tutti ho nutrito grande stima e rispetto. Senza il loro contributo e impegno non avremmo certo tagliato il traguardo che abbiamo festeggiato il 15 settembre scorso. Alcuni nel tempo si sono messi in proprio, altri sono con noi da oltre 40 anni. Con tutti loro ho sempre avuto un rapporto onesto, rispettandoli e facendomi rispettare. Dopo tutto sono loro il perno di questa azienda”.
Parole che Enrico pronuncia con convinzione e che anche suo figlio Gianni condivide pienamente nella gestione delle diciassette persone che oggi collaborano con la Nicli Impianti.
“Nel 2009 – ci spiega Gianni – ci siamo trasformati in SRL e trasferiti nel nuovo stabilimento a Carpacco di Dignano. Cerchiamo sempre di miglioraci, ma vogliamo restare un’azienda artigianale di medie dimensioni perché siamo convinti che questo sia il modo corretto per noi di proporci al mercato locale”.
L'impresa opera adesso nel settore elettrico e tecnologico, prevalentemente in Friuli Venezia Giulia e dintorni, realizzando impianti civili, industriali, per la grande distribuzione commerciale, il terziario, a uso pubblico e ospedaliero, illuminazione stradale, impianti di trasformazione e fotovoltaici. Da molti anni si occupa anche della manutenzione ordinaria e straordinaria di alcune strutture industriali e di grandi complessi commerciali locali.
“Grazie ai nostri tecnici abilitati nel settore - ci spiegano - siamo in grado di progettare, realizzare e certificare qualsiasi impianto elettrico in base alle norme di legge. Le regole ora sono molto più rigide di un tempo nel nostro settore, ma questo ci permette di valorizzare le nostre competenze e garantire la qualità sia tecnica che organizzativa”.
Durante la nostra chiacchierata riaffiorano ricordi e pagine di storia locale; fra i vari aneddoti Enrico ricorda che subito dopo il terremoto del 1976 prestò temporaneamente all’Unione Artigiani del Friuli una parte dei suoi uffici a San Daniele. “A me bastava poco spazio – ci racconta sorridendo – e così misi a disposizione dell’associazione, alla quale sono iscritto da sempre, una parte dei locali”.
Ci tiene anche a sottolineare il supporto di sua moglie Loredana in questo progetto di vita e d’impresa, oltre che del figlio maggiore Paolo che ha scelto un ambito professionale più affine alle sue doti artistiche.
Nel sorriso di Enrico, nel suo modo pacato e concreto di fare, leggiamo i sacrifici di una vita, ma anche la grande soddisfazione derivata non solo dall’attività lavorativa ma anche dalla sfera privata arricchita negli ultimi anni dalla presenza di 4 nipoti e dalla nuora-mamma Lara.
In conclusione ci piace riportare integralmente le parole pronunciate da suo figlio Gianni il giorno della festa aziendale dopo il grazie a dipendenti, clienti, fornitori, autorità e alla sua famiglia: “Il secondo ringraziamento è rivolto a mio padre, per aver creduto in un ragazzo poco più che adolescente, avendogli dato la possibilità di credere, provare, sbagliare e riprovare, aiutandolo nei momenti più duri ed elogiandolo nei momenti più belli, consigliandolo nelle scelte di ogni giorno senza mai imporsi, senza mai sentirsi dire ‘te l’avevo detto’, lasciandogli quella libertà di esprimersi e decidere come solo pochi genitori sono in grado di fare. Grazie papà per il grande insegnamento che mi hai sempre dato e continui a darmi!”
A noi non resta che aggiungere un commosso applauso a questa grande famiglia di uomini e imprenditori!


Nicli Impianti s.r.l.

via Maseris n.21 - Carpacco di Dignano
info@niclimpianti.it
www.niclimpianti.it

Articolo tratto da I/u - gennaio-febbraio 2019