Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti. Se vuoi saperne di più, su privacy e cookie, clicca qui. Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso.
No

Giarle Mobili e Arredamenti – Arta Terme

La scelta di scommettere sul proprio futuro in Carnia

Si potrebbe iniziare con “c’era una volta”, come nelle più celebri fiabe, per raccontare la storia dell’azienda Giarle Mobili Arredamenti che ha sede a Piano D’Arta, frazione del noto comune termale della Carnia. Sarebbe poi opportuno continuare con “e c’è ancora tutt’oggi” dato che, con la costituzione dell’attuale società, si è raggiunta la quinta generazione a cui è stata tramandata l’arte della lavorazione del legno per la produzione di mobili artigianali su misura.
Tutto è partito nei primi anni del Novecento dal bisnonno dell’attuale titolare Luigi Giarle, un apprezzato maestro artigiano, docente all'Accademia di Venezia, che ha aperto la “strada” ai suoi successori, riuscendo a trasmettere loro la passione per il mestiere più antico del mondo, quello del falegname.
L’odierna organizzazione aziendale è nata nel 2005, quando a livello societario, oltre a Luigi, si sono aggiunti anche i figli Nicola e Michela. Entrambi laureati, hanno saputo “spendere” le competenze acquisite nel mondo universitario all’interno dell’attività di famiglia, dandole così un’inconfondibile impronta innovativa. Nicola, grazie agli studi in Ingegneria gestionale, ha messo in campo il suo spirito d’iniziativa e le capacità manageriali e di progettazione, ponendo molta attenzione al mercato e alle ultime tendenze del design. Michela, laureata in Relazioni Pubbliche, ha curato in questi anni l’aspetto della comunicazione e del marketing per sviluppare maggiormente il business. Oggi si occupa prevalentemente della parte commerciale ed amministrativa, mentre Nicola progetta soluzioni d'arredo con appositi software e affianca il padre nel lavoro manuale.
Nella falegnameria, recentemente ampliata e rinnovata, la famiglia Giarle realizza mobili artigianali per la casa, sia in stile moderno che in stile classico e tradizionale. Ma l’offerta non si limita a questo. “Ci occupiamo anche di arredi per studi di professionisti, negozi ed attività commerciali ed in generale del settore contract per l’allestimento di alberghi, bar e ristoranti” - racconta Nicola - “inoltre collaboriamo con studi di arredamento, designer d’interni e architetti per la realizzazione di progetti specifici”.
L’elemento distintivo di tutta la produzione è l’uso, quasi esclusivo, del legno massello simbolo di qualità e durata nel tempo.
Dotato di tecnologie all’avanguardia, il laboratorio è oggi una moderna realtà di lavoro, dove la produzione prosegue incessantemente con rinnovati stimoli. A dicembre 2013 la famiglia Giarle ha inaugurato, sempre a Piano D’Arta, un piccolo show-room espositivo nella corte che ha ospitato, per oltre un secolo, numerose botteghe di falegnameria.
Nicola e Michela hanno così deciso di continuare a scommettere sul loro futuro in Carnia, investendo sogni, idee ed energie, seppur consapevoli delle difficoltà che la vita in montagna riserva. “La Carnia è un posto meraviglioso sotto diversi punti di vista” - afferma Nicola - “però è innegabile che ci siano delle criticità. Vivere e lavorare in montagna è logicamente più complesso rispetto ad altri contesti sotto molti aspetti: logistici, climatici, di costi, di servizi a disposizione. E’ importante cercare di evitare il progressivo spopolamento della montagna, magari con un supporto istituzionale nei confronti di coloro che decidono di fare impresa e vivere in queste zone”.
Come non condividere il suo pensiero. E’ fondamentale valorizzare e sostenere realtà autentiche come la Giarle Mobili Arredamenti, prima che il rumore degli attrezzi, lo strisciare della carta vetrata, e il "profumo" della segatura che riempie le narici, restino solo dei ricordi del passato.

Carta d’identità

Nome: Giarle Mobili e arredamenti di Giarle Luigi e Figli Snc
Attività: Produzione di mobili su misura
Sede: Via Martiri della Libertà, 12
33022, Piano D’Arta Terme (UD)
www.mobiligiarle.it

Articolo tratto da Informimpresa Udine - Marzo 2015