Questo sito utilizza cookie propri e di terze parti. Se vuoi saperne di più, clicca qui. Continuando la navigazione ne autorizzi l'uso.
No

Comunicare, vendere e garantire il “Made in Italy”

Seminario gratuito giovedì 1° marzo a Udine

Promosso dai comparti “Moda”, “Legno e Arredo” e “Artigianato artistico” di Confartigianato-Imprese Udine, viene organizzato per giovedì 1° marzo 2018 dalle 18.30 alle 20.00 a Udine nella sala “Beppino Della Mora” in via del Pozzo 8, un seminario che affronta tre temi strettamente legati alla valorizzazione dei prodotti “Made in Italy” a partire dall’illustrazione di altrettanti progetti esemplari.

Il marchio “100% Made in Italy”, realizzato da Confartigianato-Imprese Macerata, punta infatti a comunicare e tutelare la vera qualità italiana sul mercato nazionale e mondiale dando attuazione alla Legge 166/2009.
Nel contempo alcuni marketplace, come il nuovo “Shop-o-rama”, si propongono come un punto di incontro per vendere e acquistare prodotti artigianali in un unico luogo virtuale.
“Cluster Arredo e Sistema Casa” vuole rispondere all’esigenza di garantire la trasparenza e la tracciabilità dei prodotti attraverso “Italian Furniture iD”, un sistema gestionale appositamente brevettato.

Questo incontro offre quindi, agli artigiani e alle piccole imprese interessate a valorizzare l’origine e la qualità dei propri prodotti, un’occasione per riflettere sulle strategie necessarie. Al tempo stesso è un’opportunità per conoscere tre piattaforme nate proprio per promuovere e tutelare il Made in Italy.

Programma

Saluti introduttivi di Confartigianato-Imprese Udine

Il progetto “100% Made in Italy”
Paolo Capponi
Responsabile dell’Ufficio Export di Confartigianato Imprese Macerata

I marketplace dedicati al mondo del Made in Italy, dell’artigianato e del design
Stefano Ritella
Fondatore e titolare di Shop-o-rama Srl

“Italian Furniture iD”: la carta d'identità digitale dei prodotti d'arredo
Carlo Piemonte
Direttore di Cluster Arredo e Sistema Casa Srl consortile

Domande dal pubblico

Iscrizioni

La partecipazione al seminario è gratuita ed è aperta a tutti gli interessati.
Per motivi organizzativi è richiesta l’iscrizione attraverso il form qui sotto entro martedì 27 febbraio 2018.